sabato, 25 maggio 2024

Radio Sole News

Omicidio Russo a Vittoria, la versione dell'omicida reo-confesso
05 marzo 2024 Nessuna questione di droga o situazioni legati ad ambienti malavitosi. Alla base dell'omicidio consumato martedì sera a Vittoria, in via Colle d'Oro, ci sarebbero solo dissidi personali fra l'omicida e la vittima.  Così Alex V...
Facebook e Instagram in down. Il blocco in Italia, ma non solo
05 marzo 2024 Facebook e Instagram hanno smesso di funzionare dalle ore 16 di oggi. Migliaia di utenti in Italia, e non solo, stanno segnalando problemi di accesso, non riescono ad aprire i social. Quando provano a entrare sul browser e sull'...
Omicidio a Vittoria, in via Colle d'Oro
27 febbraio 2024 Un giovane è stato assassinato a Vittoria nella serata di oggi. Erano circa le 21.30 quando le forze dell'Ordine sono intervenute per un omicidio consumato all'interno di un'abitazione di via Colle d'Oro, nel quartiere Cell...
Damiano Vindigni nominato presidente Regionale del Tavolo Lavoro Giovani di FIAVET
27 febbraio 2024 Il vittoriese Damiano Vindigni, professionista nel settore del turismo e della promozione del territorio, è stato nominato presidente Regionale del Tavolo Lavoro Giovani di FIAVET (Federazione Italiana Associazioni Imprese Via...
Operazione anti-caporalato “Free Work” ad Ispica: arrestati 3 imprenditori ed eseguito sequestro preventivo per 850.000 euro
27 febbraio 2024 Nella mattinata di oggi i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Ragusa e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Ragusa hanno dato esecuzione ad un’ordinanza emessa dal GIP presso il Tribunale di Ragus...
Vittoria, ripristinata la postazione 118 sulla Vittoria-Scoglitti
21 febbraio 2024 L'ASP di Ragusa rende noto il ripristino della postazione del 118 di Vittoria, denominata "Romeo Mike 6", nello stradale per Scoglitti. I locali, lo ricordiamo, nel gennaio dello scorso anno erano stati interessati da un in...

07 aprile 2022

 

Ha preso il via il trasferimento degli alberi da Piazza del Popolo. La prima parte dell'operazione ha visto il taglio di tutti i rami e in molti ieri hanno assistito alla scena. A spiegare il tutto, il Comune di Vittoria che in un comunicato scrive: “la piazza torna alla fruibilità visiva di tutti, con i suoi monumenti più belli: Teatro e Chiesa. Una scelta dettata da una serie di motivazioni, tra cui la sicurezza stessa della intera superficie della piazza. Piazza Del Popolo- si legge ancora nella nota diffusa alla stampa- ha subito negli anni danni che mettono in sicurezza la staticità dei luoghi. Come è noto, infatti, sotto la pavimentazione insistono grotte e gallerie che conducono persino in altre zone della città. Queste sono state aggredite dalle enormi radici degli alberi che hanno creato danni. Inoltre, le stesse radici hanno compromesso in modo serio gli impianti idrici e elettrici che attraversano la piazza stessa e hanno creato danni alla pavimentazione, creando pericolo di dissesto della piazza, che va esclusa da luogo di raduno, in caso di eventi sismici. Inutile elencare i danni subiti da decine di persone che, a causa del terreno dissestato, sono cadute rovinosamente sul selciato, procurandosi lesioni e chiedendo per questo il giusto risarcimento. Un bando europeo servirà a valorizzare la quinta del teatro e della chiesa, che rappresentano un valore nazionale da mettere in mostra ed evidenza”.

 

Non tutti, però, sono d’accordo. Sui social molti hanno contestato la scelta spiegando che l’operazione di taglio e trapianto è stata fatta nel periodo sbagliato e che questo comprometterà la vita degli alberi. Altri hanno sottolineato come la presenza degli alberi abbassasse la temperatura. Il rischio è che quindi, soprattutto in estate, sia impossibile sostare in Piazza. 

 

Pippo Re, tra gli altri, scrive: “i fautori della bella piazza realizzano il loro sogno. Ci hanno raccontato che è intenzione dell'amministrazione trapiantare questi alberi capitozzati in altro sito. Beata ignoranza, mai potrebbe essere scelto periodo meno adatto. Ci hanno detto che lo fanno per salvare le gallerie sottostanti la piazza, ma anche qui si contraddicono. Dopo l'eliminazione degli alberi le radici che hanno causato fessurazioni (secondo gli esperti del sindaco) alle volte delle grotte, andranno incontro al decadimento e quindi aumenteranno le possibilità di crollo delle volte e sprofondamento della piazza. I progetti che hanno pensato per il risanamento delle grotte non è certo che verranno mai finanziato. Viva il verde”.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo