mercoledì, 25 maggio 2022

Radio Sole News

Morire in solitudine, in ospedale, ai tempi del Covid. Lettera-appello dei parenti di un paziente deceduto
Lauda Europe, gruppo Ryanair, seleziona assistenti di volo a Comiso
11 maggio 2022   Sono state programmate per venerdì 13 e sabato 14 maggio a Comiso due giornate di recruiting per nuovi assistenti di volo che saranno effettuati da Lauda Europe, compagnia del gruppo Ryanair.   Le selezioni sa...
Comiso: finanziato per un milione e duecento mila euro il miglioramento sismico della scuola dell’infanzia “G. Mazzini”
Vittoria, Scuderi: "ci sono anche io fra gli indagati a causa di una multa per divieto di sosta"
Non hanno pagato tasse comunali, 10 consiglieri indagati a Vittoria
Ragusa: anziano si allontana da casa facendo perdere le tracce. Ritrovato dalla Polizia, che lo riaccompagna a casa sano e salvo

13 aprile 2022

 

I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa, nel corso delle attività di controllo economico del territorio e di vigilanza sui prodotti sottoposti ad accise, hanno individuato due depositi contenenti oltre 1000 bombole e quasi 10.000 KG di GPL custodito senza le previste autorizzazioni.

Gli interventi, nati a seguito delle continue attività di monitoraggio effettuate dalle Fiamme Gialle di Vittoria, hanno permesso di individuare due depositi, riconducibili di fatto ad altrettanti esercizi commerciali del territorio vittoriese, nei quali erano state immagazzinate oltre 1000 bombole di GPL, senza che per le stesse fossero state rilasciate le previste certificazioni prevenzioni incendi dei Vigili del Fuoco (trattandosi dunque di luoghi non idonei a garantire la sicurezza in caso di emergenza).

Non solo. Anche l’accesso effettuato nei locali commerciali, in pieno centro abitato, ha confemrato la presenza di n ingenti quantitativi di materiale esplodente, di molto eccedente la soglia massima di sicurezza consentita.

Tutto il materiale rinvenuto (1088 bombole e 9345 Kg di gas di petrolio liquefatto) è stato quindi sottoposto a sequestro ed i due titolari responsabili sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Ragusa per gli specifici reati inerenti la detenzione abusiva di materiale esplodente e l’omessa dichiarazione dello stesso.

 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo