sabato, 25 maggio 2024

Radio Sole News

Omicidio Russo a Vittoria, la versione dell'omicida reo-confesso
05 marzo 2024 Nessuna questione di droga o situazioni legati ad ambienti malavitosi. Alla base dell'omicidio consumato martedì sera a Vittoria, in via Colle d'Oro, ci sarebbero solo dissidi personali fra l'omicida e la vittima.  Così Alex V...
Facebook e Instagram in down. Il blocco in Italia, ma non solo
05 marzo 2024 Facebook e Instagram hanno smesso di funzionare dalle ore 16 di oggi. Migliaia di utenti in Italia, e non solo, stanno segnalando problemi di accesso, non riescono ad aprire i social. Quando provano a entrare sul browser e sull'...
Omicidio a Vittoria, in via Colle d'Oro
27 febbraio 2024 Un giovane è stato assassinato a Vittoria nella serata di oggi. Erano circa le 21.30 quando le forze dell'Ordine sono intervenute per un omicidio consumato all'interno di un'abitazione di via Colle d'Oro, nel quartiere Cell...
Damiano Vindigni nominato presidente Regionale del Tavolo Lavoro Giovani di FIAVET
27 febbraio 2024 Il vittoriese Damiano Vindigni, professionista nel settore del turismo e della promozione del territorio, è stato nominato presidente Regionale del Tavolo Lavoro Giovani di FIAVET (Federazione Italiana Associazioni Imprese Via...
Operazione anti-caporalato “Free Work” ad Ispica: arrestati 3 imprenditori ed eseguito sequestro preventivo per 850.000 euro
27 febbraio 2024 Nella mattinata di oggi i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Ragusa e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Ragusa hanno dato esecuzione ad un’ordinanza emessa dal GIP presso il Tribunale di Ragus...
Vittoria, ripristinata la postazione 118 sulla Vittoria-Scoglitti
21 febbraio 2024 L'ASP di Ragusa rende noto il ripristino della postazione del 118 di Vittoria, denominata "Romeo Mike 6", nello stradale per Scoglitti. I locali, lo ricordiamo, nel gennaio dello scorso anno erano stati interessati da un in...

“Vivo la condanna con immenso dolore ma sono sempre fiduciosa. Un giorno o l’altro mi crederanno. Adesso e dopo la presentazione dell’appello è difficile, sto vivendo momenti di grande ansia".

Lo ha detto Veronica Panarello, condannata in primo grado a trent'anni di reclusione per l’omicidio del figlio Loris Stival ucciso il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina alla trasmissione Mattino 5. “Ho mentito solo quando ho parlato dell’ incidente in casa – ha poi aggiunto Veronica - Loris è sempre con me, lo sogno spesso e dormo con una sua canottiera sotto il cuscino”. 

Ed intanto l'avvocato della donna, Francesco Villardita, ha presentato ricorso contro la sentenza di primo grado del Gup di Ragusa, Andrea Reale, emessa il 17 ottobre 2016, a conclusione del processo col rito abbreviato. Il ricorso, ha confermato il penalista, è stato depositato nella cancelleria della Corte d'assise d'appello di Catania. In 66 pagine l'avvocato contesta la sentenza di condanna "in toto" e, in particolare, "in 12 punti principali". "Abbiamo contestato tutto - ha detto Villardita - non c'è stato punto che abbiamo tralasciato. Abbiamo mosso contestazioni integrali alle motivazioni della sentenza, punto per punto". La data del processo di secondo grado non è stato ancora fissato.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo